Fangoterapia

Il trattamento estetico

La fango terapia: è un trattamento estetico e curativo a base di fango utilizzato per eliminare i liquidi in eccesso quindi contenuti nei tessuti di gambe, addome e fianchi.

Inoltre questo tipo di trattamento si dimostra utile per molti disturbi.

Essa svolge infatti funzioni disintossicanti rimineralizzante per l’organismo come anche anti infiammatorio su ossa e articolazioni.

Inoltre notevole il beneficio per la cartilagine.

[…] Guarda alcuni trattamenti sul nostro canale you tube

fango terapia

Benefici fango terapia

Grazie alla fangoterapia globale si ha un notevole recupero dell’elasticità connettivale.

Inoltre una disintossicazione a livello cutaneo e quindi un rassodamento tissutale.

Infine il suo importante ruolo nella prevenzione dell’invecchiamento precoce.

Come funziona

Il fango “maturo” è alla base della fangoterapia che svolge la sua azione attraverso quattro fasi principalil’applicazione del fango; il bagno in acqua termale; la reazione sudorale; il massaggio tonificante. 

Il fango viene applicato direttamente sulla pelle ad una temperatura tra i 37 °C e i 38 °C per un periodo che varia dai 15 minuti alla mezz’ora circa.

Al termine dell’applicazione, il paziente, dopo essere stato sottoposto ad una doccia calda, si immerge nel bagno termale alla temperatura di 37-38 °C per circa una decina di minuti.

Infine, viene asciugato con panni caldi.

Dalle proprietà fisiche dei fanghi deriva la loro consistenza, la concentrazione di sostanze attive in essi contenuta e il tipo di trattamento terapeutico per cui cui verranno applicati.

Le proprietà del fango sono

  • la capacità calorica, cioè il potere di accumulo o di dispersione del calore, quando vengono a contatto con la pelle.
  • La plasticità, cioè il grado di malleabilità del fango e quindi la capacità di aderire alla superficie corporea.

Proprietà e Osmosi

Questa proprietà è in relazione con il numero e le dimensioni delle particelle della componente solida: un’argilla è tanto più plastica quanto maggiore è il numero delle particelle che la compongono e quanto minore è la loro dimensione. Il potere di assorbimento e di scambio ionico dovuto al processo di osmosi in virtù del quale le sostanze minerali entrano attraverso la pelle ed escono particelle di acqua e di grasso.

L’osmosi è un processo fisico spontaneo di scambio, vale a dire senza apporto esterno di energia, che tende a diluire, in presenza di due soluzioni separate da una parete semipermeabile, come può essere la pelle, quella più concentrata, allo scopo di ridurre la differenza di concentrazione. Questo processo è un fenomeno importante in biologia, che interviene in alcuni processi di trasporto passivo attraverso membrane biologiche.


Articoli d’interesse

Seguici sui Social

close

Iscriviti per restare aggiornato sulle Offerte Web